Titoli di studio

Non c’è un riconoscimento automatico dei titoli di studio acquisiti all’estero.


A cosa serve un titolo di studio riconosciuto in Italia?

Se dopo la conclusione degli studi, vuoi lavorare nell’amministrazione pubblica hai bisogno di un titolo di studio riconosciuto in Italia. Lo stesso vale se devi fare un esame di stato per poteri iscrivere in un ordine professionale oppure se vuoi richiedere il riscatto di laurea ai fini pensionistici.

Chi vuole lavorare nel settore privato di solito non ha bisogno di un titolo di studio riconosciuto.


Come funziona il riconoscimento del titolo di studio?

Si distingue tra due procedure diverse: la procedura di equipollenza e il giudizio di equivalenza.

La procedura di equipollenza è la conversione completa di un titolo di studio straniero in uno italiano. Ci sono due procedure diverse: il riconoscimento tramite l’Accordo tra Austria e Italia e il riconoscimento singolo degli esami.

Siccome una procedura di equipollenza tramite il riconoscimento di singoli esami può spesso essere molto lungo e costoso, ci sono altri modi per equiparare i titoli di studio stranieri per determinati scopi (giudizio di equivalenza):


Soprattutto è importante informarsi tempestivamente per capire se ci sono eventuali esami aggiuntivi da sostenere e implementare durante il percorso di studio, riducendo la burocrazia dopo la laurea. Se hai delle domande non esitare a contattarci!